Belén e la sigaretta elettronica della discordia

Volo Ibiza-Creta: atterraggio d’emergenza a causa di fumo in cabina
Apparentemente potrebbe sembrare un titolo di cronaca; un disastro aereo sventato, grazie alla lungimiranza e alla prudenza del pilota, che con fermezza e determinazione ha operato nella sicurezza dei passeggeri e dell’equipaggio stesso.

Eppure questo evento sta diventando una news alla mercé dei più famosi rotocalchi di gossip.

 

Belén e la sua sigaretta elettronica

Si trattava solo di una sigaretta elettronica! Mi sono presa uno spavento” ha dichiarato Belén, ancora sotto shock.

Pare ci sia l’intenzione da parte sua di denunciare il pilota del volo.

# Ma cosa è giusto in realtà?

Rispettando lo spavento della Rodriguez e del suo compagno Iannone, mi viene da pormi qualche quesito, dato che l’aviazione (sia privata che commerciale) è un tema che mastico da circa vent’anni, lavorando negli aeroporti di Milano da lungo tempo, e da quasi dieci anni nell’area “private jets”.

 

# Alcune domande sorgono spontanee:

1. Questa sigaretta elettronica era davvero innocua e il comandante è stato eccessivamente zelante, o c’erano seri pericoli anche con questo tipo di dispositivo elettronico acceso durante il volo?

Non esistono tratte dirette Ibiza-Creata, se non con voli privati (per quanto ne sappia, e correggetemi se sbaglio) quindi quante ore saranno state?

3 ore e mezza? 4 ore?

 

E’ davvero così impossibile attendere un “così lungo tragitto” per farsi una fumatina, o forse l’idea di appartenere ad una categoria privilegiata, che può permettersi di volare su un jet privato ha fatto ritenere a Belén di poter fare ciò che voleva, senza alcuna conseguenza?

 

2. All’arrivo a Lamezia Terme (aeroporto dove è stato effettuato l’atterraggio d’emergenza), è normale che la polizia si sia messa a ridere (a quanto dichiarato dai media) invece di effettuare le indagini di routine, che forse avrebbero fatto nei confronti di qualsiasi altro cittadino “meno noto”?

Poi per il volo di prosecuzione a Creta pare che ci sia stato un cambio di equipaggio forzato.

3. E’ il comandante ad essersi rifiutato di proseguire con questi passeggeri oppure Belén e Iannone hanno scelto di non volare con quel capitano, che ai loro occhi risultava fin troppo rigido?

Le domande sono molte, senza voler esprimere un giudizio, me ne pongo parecchie, soprattutto in termini di sicurezza in volo!

Per la soubrette argentina fumare una sigaretta elettronica a bordo era proprio necessario?

Un bisogno impellente che non poteva essere controllato?

E soprattutto …

 

4. E’ gusto che la compagnia aerea abbia preso le distanze riguardo l’accaduto (forse per preservare la propria immagine e il “pacchetto clienti”), o avrebbe dovuto proteggere il proprio pilota, ed effettuare le dovute indagini prima di qualsiasi sentenza?

Sarebbe interessante interpellare ENAC (Ente Nazionale Aviazione Civile) in merito all’accaduto, piuttosto che fare riferimento alle opinioni dei rotocalchi e della nota showgirl, che in un primo momento a bordo “ha temuto di essere vittima di un rapimento”.

 

Questa domanda mi permetto di porla io:

Cara Belén, per ovviare a tutta questa bufera mediatica che certamente ti starà dando disagi e fastidi, l’impulso di non poter resistere a farti una “fumatina” sul suo jet privato poteva essere trattenuto?

Tra le altre notizie trapelate, pare inoltre che in fase di partenza del volo, il noto pilota di F1 non si sia allacciato la cintura di sicurezza … è un comportamento normale anche questo?

Forse bisognerebbe fare una riflessione sul fatto che un volo, privato o di linea, e per un passeggero, noto o comune mortale, dovrebbe essere sempre garantita la sicurezza di bordo e mai messa a repentaglio a favore di un capriccio.

Voi che ne pensate?  

Scrivetemelo nei commenti.

 








Autore

client-photo-1
WeLoveTravel
Ramona Venini - We Love Travel Consulente di Viaggi Online e Travel Blogger Viaggiatrice seriale, cresciuta nel mondo dei viaggi Racconta esperienze, consigli di viaggio, propone vacanze e soprattutto promuove un NUOVO MODO DI VIAGGIARE.

Commenti

Lascia un commento